COMUNE DI BRISSAGO
.. ..
.. lingua italiana Deutsche Sprache Version française English version ..
Environnement
..
..
..

CENTRO AI POSS


PER LA RACCOLTA SEPARATA DEI RIFIUTI

 

 

 

     1° aprile - 30 settembre      Mardi et Jeudi    16.00 - 18.30

                                           Samedi             10.00 - 12.00

 

 

       1° ottobre - 31 marzo        Mardi et Jeudi  15.30 - 17.00

                                             Samedi           10.00 - 12.00

..
..
..

Ramassage et traitement des ordures

 

Le plan et les informations détaillées du service de la voirie comprenant le ramassage séparé des déchets et le recyclage, ainsi que les taxes sur le ramassage et le traitement des ordures, sont publiés et envoyés à la population au début de l'année.

 
..
..

Contrôle des installations de chauffage

 

Le contrôle des installations de chauffage est basé sur la législation fédérale et cantonale.Tous les chauffages à usage privé ou industriel sont soumis tous les deux ans à un contrôle effectué par un responsable de la Commune.

 

Les taxes pour chaque propriétaire de chauffage sont fixées par l'ordonnance municipale.

 
..
..

Ambrosia

 

L'Ambroise est une plante herbacée annuelle provenant d'Amérique du Nord. Sa croissance dépend fortement du terrain, de la lumière et de l'humidité, elle peut atteindre une hauteur de 30cm à 1,5m. Son expansion sur un terrain riche favorise sa croissance et la production de pollen et de graines pouvant causer de graves allergies. Les symptômes sont des démangeaisons aux muqueuses, les yeux qui pleurent et qui gonflent, et dans certains cas plus graves des inflammations des muqueuses pulmonaires et des crises d'asthme.

 

Comment se comporter

 

En cas de prolifération d'une vingtaine de ces plantes, il suffit de les arracher et de les jeter aux ordures (ne pas jeter les plantes au compostage). L'année  suivante bien contrôler le terrain.
En présence de plus de vingt plantes, aviser tout de suite l'autorité cantonale et contrôler le terrain au cours des années suivantes.

 

Pour de plus amples informations consulter les sites Internet ci-contre.

 
..
..
Il cinipide del castagno
 
L’imenottero cinipide originario della Cina ha cominciato a diffondersi negli anni ’60, colonizzando dapprima il Giappone e la Corea, causando gravi danni alle coltivazioni di castagno da frutto. L’insetto è stato poi introdotto in Nord America, probabilmente attraverso il materiale vivaistico. La prima segnalazione della specie in Europa è stata fatta nel 2002, in un’area pedemontana a sud di Cuneo. Da allora si teme la rapida propagazione dell’infestazione ad altre Regioni castanicole dell’Italia ed europee con prevedibili danni sia agli impianti di produzione da frutto sia alle formazioni naturali di castagno. Il Cinipide è stato trovato in Svizzera nel 2009, nel sud del Ticino (Mendrisiotto e Luganese), dove attualmente è vietato trasportare del materiale, marze o piante di castagno, proveniente da un luogo contaminato.
 
Descrizione e ciclo
Dryocosmus kuriphilus presenta una sola generazione all’anno ed è caratterizzata dalla presenza di sole femmine che si riproducono per partenogenesi e sfarfallano tra metà giugno e fine luglio. Svernano nelle gemme allo stadio di larve.
 
Piante ospiti
Castagno europeo (Castanea sativa) selvatico o innestato, come pure le altre specie dello stesso genere (C. crenata, C. mollissima,C. dentata) e gli ibridi da esse ottenuti.
 
Danni
Dryocosmus kuriphilus è un insetto galligeno, capace cioé di indurre la formazione di ingrossamenti tondeggianti (galle) su germogli e foglie all’interno dei quali si compie il ciclo vitale delle larve. La formazione della galla può coinvolgere i germogli inglobando una parte delle giovani foglie e delle infiorescenze, determinando l’arresto dello sviluppo vegetativo dei getti colpiti e la riduzione della fruttificazione per la mancata produzione dei fiori femminili e degli amenti maschili. A volte le galle sono confinate sulle foglie lungo la nervatura centrale. Forti infestazioni riducono la vigoria delle piante che si presentano con la chioma molto diradata. L’entità del danno è legata al numero di galle per pianta.
 
Controllo
La lotta al Dryocosmus kuriphilus è attualmente ristretta e si limita alla distruzione delle galle presenti sui germogli. L’intervento deve avvenire in primavera, prima dello sfarfallamento degli adulti. In Italia la lotta è quasi esclusivamente di tipo biologico ed è affidata ad uno specifico parassitoide, l'imenottero Torymus sinensis Kamijo, originario della Cina. Il suo impiego ha permesso di limitare in modo apprezzabile i danni. Si informa che la lotta all'introduzione e alla diffusione del cinipide del castagno, in quanto organismo nocivo di particolare pericolo (Ordinanza Federale sulla protezione dei vegetali del 2001, stato del 1° gennaio 2009), è obbligatoria. La presenza di galle ed eventuali sospetti devono venir perentoriamente segnalata al servizio fitosanitario (091 814 35 85/86) oppure alla Sezione Forestale Cantonale (091 814 36 61).
..
..
FLAVESCENZA DORATA

Il Municipio invita tutta la popolazione a controllare la presenza dell flavesenza dorata sul nostro territorio.


Per maggiori informazioni vi preghiamo di consultare il sito internet:


www.ti.ch/fitosanitario

.. .. ..
..
.. .. ..
.. © brissago.ch – Realizzazione sito
Ultimo aggiornamento della pagina: 11.01.2017
Visualizzazione: RegolareStampa





Scarica il software Acrobat Reader per leggere i file PDF
..
.. .. ..
..