COMUNE DI BRISSAGO
.. ..
.. lingua italiana Deutsche Sprache Version française English version ..
Frazioni
..
..
..
Madonna di Ponte e Caregnano
La chiesa della Madonna del Ponte fu costruita sul sito della chiesa cimiteriale medievale, probabilmente biabsidata. Ideatore ne fu l'architetto brissaghese Giovanni Beretta (1526-1528: presbiterio, tiburio, coro; 1574-1600 navata). A partire dal 1590 il figlio Pietro completò la costruzione con piani propri per la facciata principale. Campanile 1545-ca.1666; muro del sagrato e portico inizio XVII secolo (lapide commemorativa per Ruggero e Berthe Leoncavallo, 1996).

Piodina
Il nucleo è organizzato attorno alla Piazzetta / Sagrato dell'oratorio di San Macario con croce in granito donata nel 1831 dalla società (degli emigranti) di Piodina. Si accede a questo suggestivo "poggiolo" attraverso una stradina fiancheggiata da alti edifici sorti a gradoni sul ripidissimo terreno. Da notare le case "degli Angeli" (1709 e 1728) e Borrani, oggi Ponti (XVIII secolo), significativi esempi di architettura settecentesca collinare.
..
..
..

Noveledo
Anche questa frazione, che era ancora intatta pochi anni fa, sarebbe potuta diventare un museo vivente di architettura medievale montana. La struttura dell'abitato è quella solita, nella regione, a terrazze, con vicoli irregolarmente paralleli alla contradella maggiore, collegati da una fitta trama di stradette e di scale che aggirano le case per servire i vari ingressi.

Cadogno
Cadogno si presenta al visitatore con un affresco della fine del XV o dei primi del XVI secolo su una delle sue prime case, una Madonna in trono fra i ss. Antonio Abate e Sebastiano che non sembra di poter attribuire a nessuna delle varie botteghe dei rustici "madonneri" operose allora nel Locarnese.

Incella
È una delle frazioni più interessanti, soprattutto nella sua parte centrale degli aspetti medievali con alti edifici in pietra e strettissime viuzze, con sottopassaggi e ballattoi su grosse mensole. L'oratorio dei Santi Rocco e Sebastiano sorge in posizione ben visibile, nella curva della strada e risale agli anni 1645-1681.La semplice struttura, una stretta aula rettangolare con volte a crociera e a botte, contiene il tabernacolo di un bell'altare ligneo secentesco, intagliato e dorato, proveniente da Madonna di Ponte.

Tecetto e Piazza
Proseguendo verso monte, è visibile un ulteriore impressionante gruppo di case, edificato a gradoni in bella pietra grezza ferruginosa entro una solida intelaiatura angolare, con finestre e porte trilitiche di tipo tardomedievale.

..
..
..

Nevedone
Nevedone è la prima frazione che si incontra salendo la costa dalla strada esterna che parte un po' dopo Porto Ronco, vi si giunge anche dalla strada che sale dal centro di Brissago e che ricalca la mulattiera antica.

Rossorino
Il pregio urbanistico architettonico di questo minuscolo abitato collinare è nel suo nucleo centrale, attorno a una piazzetta in miniatura con quattro sentieri e rampe agli angoli.

Porta
La frazione si sviluppa a monte del piccolo pianoro sul quale era sorto nel medioevo l'oratorio di San Bartolomeo. Anche in questo villaggio sono ancora visibili tracce medievali (architravi, finestre trilitiche, il dipinto di una madonna in trono della fine del XV secolo).

Gadero
La piccola, luminosa frazione è in prevalenza di origine settecentesca, epoca ancor oggi intuibile in alcuni edifici a fianco della piazzetta / sagrato. L'oratorio della Madonna delle Grazie risale agli inizi dell'Ottocento ed è sorto come fondazione privata dei Baccalà, famiglia allora proprietaria di parecchie case e terreni in questa stessa località.

Caccio e Cartogna
Sono due altre piccole frazioni molto graziose che si situano nella Costa di Dentro.

..
..
..

Isole
Bagnate da acque internazionali, protette dalle montagne alpine e baciate dal sole, queste magnifiche isole, danno la possibilità al visitatore, di fare il "giro del mondo" in quattro passi. Il parco Botanico offre più di 1500 specie diverse di fiori e piante provenienti dal Mediterraneo, Asia subtropicale, Sud Africa, Nord, Centro, Sud America, Australia e Giappone. Tutto questo su di una superficie di solamente 2.5 ettari. Le visite guidate permettono di avvicinarsi e scoprire il mondo delle piante. Al secondo piano della Villa Emden invece si possono seguire delle conferenze, organizzare vari corsi, seminari o pernottare. Inoltre esiste la possibilità di organizzare banchetti, aperitivi e matrimoni con un attracco per le barche private.

 

Per pernottamenti rivolgersi a:

Fondazione monte verità

centro congressuale e culturale                       

Via collina 84 | 6612 Ascona

Tel. +41 (0)91 791 43 62 | Tel. +41 (0)91 785 81 32

www.monteverita.org


Per informazioni concernenti il parco botanico:
www.isolebrissago.ch

..
.. .. ..
..
.. .. ..
.. © brissago.ch – Realizzazione sito
Ultimo aggiornamento della pagina: 26.07.2013
Visualizzazione: RegolareStampa





Scarica il software Acrobat Reader per leggere i file PDF
..
.. .. ..
..