COMUNE DI BRISSAGO
.. ..
.. lingua italiana Deutsche Sprache Version française English version ..
Sacro Monte
..
..
..
Il concorso fra l'architettura e la natura selvaggia del vallone del Sacro Monte un "Gesamtkunstwerk" nel quale sembra giungere all'apice il senso degli antichi capimastri e architetti brissaghesi per opere di grande teatralità. Nella parte orientale del borgo, Via Gerusalemme porta alla piazzetta ornata di oleandri che introduce alla Gradinata del Calvario. Attraversato l'atrio della prima cappella che fa quasi da porta, si susseguono le stazioni della Via Crucis. Suggestiva è anche la salita attraverso il sentiero che costeggia i mulini di un tempo, per poi giungere alla cappella "dei Giudei" o della flagellazione, un piccolo edificio ottagonale con campaniletto e atrio, a livello della strada carrozzabile. E a sorpresa la chiesa dai toni gialli e rosso terracotta spicca, impostata su un altro sperone in mezzo alla valle, sullo sfondo verde del bosco. Le origini del Sacro Monte risalgono al 1709 quando il capomastro Girolamo Tirinanzi di Cadogno sistemò un sentiero attraverso il vallone e costruì sullo sperone allora denominato Monte Capriccio (poi Monte Addolorato) un primo tabernacolo in onore della Madonna Addolorata, tosto ampliato a pianta centrale con cupola e lanterna di berettiana memoria. Tra il 1767 e il 1773, seguì per volontà di Francesco Antonio Branca, mercante brissaghese arricchitosi in Russia e detto" Il Moscovita", l'integrazione della rotonda in un edificio più ampio e due campate e pseudotransetto con sagrestia e casa del rettore.
..
..
..
..
..
..
.. .. ..
..
.. .. ..
.. © brissago.ch – Realizzazione sito
Ultimo aggiornamento della pagina: 15.11.2016
Visualizzazione: RegolareStampa





Scarica il software Acrobat Reader per leggere i file PDF
..
.. .. ..
..